Consigli per l’acquisto di un estrattore di succo

Abituarsi a seguire un’alimentazione sana, variegata e corretta è fondamentale per il nostro benessere e quello dei più piccini. Spesso a causa dello scarso tempo tendiamo a seguire un regime alimentare scorretto e soprattutto insegniamo le nostre cattive abitudini anche ai nostri figli. E’ giunto il momento di fermare questa tendenza e per farlo è sufficiente acquistare un estrattore di succo a freddo. Il loro avvento sul mercato ha indubbiamente facilitato il consumo di frutta e verdura per ogni persona. La parte più divertente è legata alla possibilità di stimolare la nostra curiosità andando a permetterci combinazioni di diversi sapori e alimenti. Inoltre, si potrà sempre mantenere invariate quelle proprietà e sostanze nutritive che appartengono a ogni ingrediente da noi scelto. I succhi ottenuti infatti sono ricchi di minerali, vitamine e oligoelementi che sarebbero invece impossibili da mantenere usando altri elettrodomestici come per esempio le centrifughe.

Quali requisiti deve avere un estrattore di succo?

Se sei in procinto di comprare un estrattore di succo sul sito www.estrattoredisuccoafreddo.it dovrai avere ben chiare alcune caratteristiche base che non possono mai mancare a questo elettrodomestico. Controlla sempre il numero di giri al minuto, perché è importante verificare che si aggiri tra i 40 e un massimo di 80 giri al minuto. Grazie al suo movimento e a questa velocità girerà più lentamente e si potrà così estrarre più succo. Si eviterà soprattutto l’emissione di calore, il rischio di attrito e la spiacevole (e spesso conseguente) l’ossidazione. Insomma, la caratteristica primaria di questo oggetto è e dovrà sempre essere la sua lentezza.

I succhi ottenuti sono un vero toccasana per la nostra salute poiché non solo sono capaci di rafforzare il sistema immunitario ma anche aiutarti a depurare l’organismo dopo periodi in cui abbiamo mangiato in modo scorretto. Il vantaggio principale però è legato alla possibilità di consumare sempre il meglio di frutta e verdura, andando a ottenere pochi scarti (che potrai riutilizzare) e utilizzando anche ingredienti che di solito non riesci a consumare. Per questo i concentrati multivitaminici sono un’idea geniale per porre rimedio a tutto ciò.

Ma quanto costa questa svolta domestica? Non temere, perché mediamente, per acquistare un buon prodotto, andrai a spendere dai 60 agli 80 euro. Troverai ovviamente anche modelli più costosi, che superano i 100 euro, e sono quelli che garantiscono un approccio più professionale e spesso vantano funzioni aggiuntive. La scelta finale spetta solo a te, ma non perdere tempo: è il momento di cambiare le tue abitudini.